Un contratto di vendita del 1844

In questo atto del 1844 è sancita la vendita di un terreno sito nel comune di Prata (oggi Prata d’Ansidonia in provincia de L’Aquila).
Scrittura in carta bollata (bollo da 6 grana); sotto il bollo, vi è un timbro a secco recante la legenda REGNO DELLE DUE SICILIE.

Cliccate sull’immagine per ingrandirla
Prata 28 9mbre 1844

Con la presente sinalamatica scrittura si dichiara il qui sotto scritto croce segnato Felice Duronio del detto comune di Prata; di avere tenere possedere fra gli altri suoi beni, un terreno arativo sito in questo suddetto comune di Prata nel locale denominato la Maria di sotto coppa una, e mezza.

Confino Giuseppe Duronio e Lenitesi altro nel locale la Prata S. Pietro Confino Giuseppe Duronio.

D: Franceso de Rossi di circa destri venticinque.

Ora il Duronio per suoi giusti fini, e motivi, e per loro bisogni ave deliberato venderli col patto di ricompra entro anni duo. Al Sig. Francesco Aliberti di detto comune qui presente accettante per il prezzo di docati venti tal somma riceve nel presente atto alla presenza de Testimonii

— Sia lecito al venditore Felice potersi ricomprare detti terreni classi gli anni duo rimunerando la sopraindicata somma di ducati venti unica soluzione non potendo il venditore Felice ricomprarsi tali terreni per qualunque motivo fortuito. Si contenta che Francesco Aliberti godersi i terreni; e al Duronio il danaro. Fruttando più i terreni, che il danaro, il Duronio si contenda donarglielo. Anche anno dato ordine a me che stendesse la presente dal venditore croce segnato, il quale ave dichiarato di non saper scrivere e riceve questo atto

+ segno di croce di felice Duronio il quale vende, riceve i docati venti, e si obbliga come sopra.

Alfonso Leone testimonio

D. Tilmesso di Maria scrisse, e testimonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.