Russia, moneta per la città di Kozelsk

Kozelsk è una città russa, situata nell’oblast di Kaluga, che oggi conta più di 18.000 abitanti.
La città è citata per la prima volta in un documento del 1146 come città appartenente al principato di Chernigov. Nel 1238 resistette all’assedio mongolo per sette settimane; gli assedianti, guidati da Batu Khan, persero quattromila uomini, ma sterminarono quasi tutta la popolazione di Kozelsk.
Nel XV secolo la città fu prima annessa dal Granducato di Lituania e poi, nel 1494, dalla Moscovia. Nel 1607 le truppe di Ivan Bolotnikov, capo di una rivolta anti-zarista, presero la città ma vennero subito sconfitte.
Durante la seconda guerra mondiale a Kozelsk fu creato un campo di concentramento dove furono imprigionati gli ufficiali polacchi catturati dall’Armata Rossa; nella primavera del 1940 14.500 prigionieri furono trasferiti nella foresta di Katyn, dove vennero trucidati. Kozelsk fu occupata dai tedeschi dall’ottobre al dicembre del 1941; la battaglia per il suo controllo costò alla città la completa distruzione.

In memoria di questo sacrificio , nel 2013 la Russia ha dedicato a Kozelsk una moneta commemorativa da 10 rubli. Vi è raffigurato lo stemma della città. La moneta è in acciaio placcato ottone, pesa 5,63 grammi ed ha un diametro di 22 millimetri. La tiratura è di 10.000.000 di pezzi, tutti destinati alla normale circolazione.

russia_2013_kozelsk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.