Niue, una moneta per l’esercito mongolo

L’impero mongolo è stato il più vasto della storia. Esistito tra il 1206 e il 1368, raggiunse un’estensione massima di più di 33 milioni di km², con una popolazione stimata di 100 milioni di persone.
L’impero mongolo fu fondato da Gengis Khan nel 1206, dopo aver unificato le tribù turco-mongole. I suoi territori si estendevano dall’Asia orientale all’Europa centrale.
La Pax mongolica facilitò gli scambi culturali e i commerci tra Occidente, Medio Oriente ed Estremo Oriente tra il XIII ed il XIV secolo. I secoli di dominio mongolo influenzarono profondamente la demografia e la geopolitica dell’Eurasia, e diedero il via alla storia moderna di stati come Russia, Turchia, Cina, Iran e anche India.
Dopo la morte di Gengis Khan l’impero si divise in quattro diversi Stati: dinastia Yuan in Cina, Khanato di Persia o Ilkhanato, Khanato Chagatai e Khanato dell’Orda d’Oro. Ognuno di questi Stati aveva il proprio khan.

L’impero mongolo non sarebbe esistito senza le travolgenti vittorie del suo esercito.
I soldati erano numerosi, bene armati e bene organizzati. Inoltre l’impero mongolo poteva contare su una riserva militare persino più numerosa dell’esercito impegnato in battaglia.
L’esercito si basava completamente sulla cavalleria. Ciò rendeva l’armata mongola quasi invincibile, ma richiedeva immense quantità di rifornimenti e quindi un imponente sistema logistico. Per trasmettere gli ordini, funzionava ogni 40-50 chilometri un servizio di posta.
I soldati montavano i tipici cavallini mongoli (piccoli e in grado di camminare per molte ore) ed erano abilisismi arcieri. Ogni soldato era equipaggiato anche con sciabola a doppio taglio, lancia a due punte e scudo in pelle rinforzato con metallo.
In combattimento i mongoli, forti del loro numero, accerchiavano il nemico e poi lo attaccavano da ogni lato. Contro l’armata della Rus’ di Kiev, i mongoli fingevano di avanzare in colonna e, ad un cenno del comandante, fingevano di ritirarsi. Quindi l’esercito nemico li inseguiva, ma poi si ritrovava circondato e sconfitto.

Nel 2017 l’isola di Niue ha dedicato all’esercito mongolo una moneta da 2 dollari in argento puro. La moneta pesa un’oncia (pari a 31,10 grammi) ed ha un diametro di 40 millimetri. La tiratura è di 5.000 esemplari, tutti coniati in versione proof dalla zecca neozelandese.
Questa moneta fa parte della serie Warriors of history (“Guerrieri della storia”).

Potrebbe interessarti anche...