Inghilterra, trovati i resti di re Riccardo III

Il re d’Inghilterra Riccardo III morì il 22 agosto 1485 durante la battaglia di Bosworth Field, che vide lo scontro tra il casato di York e quello dei Lancaster. Quel giorno, mentre cavalcava, il re colpì col suo sperone una pietra del ponte di Bow Bridge; la conseguente caduta gli fu fatale. Quando il suo cadavere fu riportato indietro sul dorso di un cavallo, la testa colpì la stessa pietra e si aprì violentemente; poi il suo corpo, privo di vestiti, fu esibito per le strade.
I resti di Riccardo III sono stati rinvenuti il 12 settembre 2012 a Leicester, ma solo oggi l’esame del DNA ha dato la certezza che lo scheletro è proprio quello del sovrano. Le ossa risultano ancora intatte, mentre il cranio porta i segni dell’ultima battaglia e la spina dorsale è incurvata. I resti si trovavano sotto un parcheggio e sono stati scoperti da alcuni archeologi che stavano cercando un antico convento distrutto nel Cinquecento.
Ora alcuni, come il parlamentare conservatore Chris Skidmore, chiedono che a Riccardo III venga concesso un solenne funerale di Stato. In ogni caso il sovrano verrà tumulato nella cattedrale di Leicester, proprio di fronte a quel parcheggio che lo ha tenuto sepolto per quasi 530 anni.

Cliccate sulle immagini per ingrandirle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.