Vaticano, 20 euro in oro per papa Giulio II

Giulio II, al secolo Giuliano della Rovere, fu il 216° papa della Chiesa cattolica; il suo pontificato durò poco più di nove anni, dal 26 novembre 1503 al 21 febbraio 1513. Era figlio di Raffaello della Rovere, nipote di Sisto IV, e di Teodora di Giovanni Manirola.
Il suo regno si caratterizzò più per questioni politiche e militari che per quelle religiose; fu più preoccupato per la sua fama personale, come membro della famiglia Della Rovere, che per l’avanzamento dell’influenza e dell’autorità della Chiesa.Tra i fatti più importanti del suo pontificato si ricordano l’estromissione dei Borgia dallo Stato Pontificio, la riconciliazione le due potenti famiglie degli Orsini e dei Colonna, l’occupazione di Perugia e di Bologna e la fine delle libere signorie delle due città (1506).
Giulio II fu fortemente anti-veneziano: per contrastare la Repubblica Serenissima, egli nel 1504 si alleò con Francia e Sacro Romano Impero; l’alleanza sfociò nella creazione della Lega di Cambrai, avvenuta il 10 dicembre 1508. Gli alleati sconfissero i veneziani nella battaglia di Agnadello, combattuta il 14 maggio 1509; ma poi il papa fu costretto a difendersi dai suoi stessi alleati, insoddisfatti di quanto avevano ottenuto. A questo punto l’imperatore e i vescovi francesi convocarono un Concilio a Pisa, svoltosi nel novembre del 1511, per deporre Giulio II , il qualevenne definito “sodomita” e accusato di aver infettato la Chiesa con la sua corruzione. Il papa rispose alleandosi con i veneziani e con gli aragonesi contro la Francia.
Nel 1512 i francesi vennero scacciati oltre le Alpi, ma al prezzo dell’occupazione da parte delle altre potenze. Giulio II, nonstante avesse assicurato stabilmente l’autorità papale nei territori vicini a Roma, vide svanire dalla realizzazione del suo sogno di un regno italiano indipendente. Fu a questo punto che morì, a causa della febbre, nel febbraio del 1513; gli succedette Leone X.

Nel 2013 il Vaticano dedica a  Giulio II una moneta da 20 euro in oro 917, nell’ambito della serie “I pontefici del rinascimento”.
La moneta pesa 6 grammi ed ha un diametro di 21 millimetri; ha una tiratura di 2.400 pezzi ed un prezzo di emissione di 330 euro. L’emissione è prevista per il 15 ottobre 2013.

vaticano_2013_giulio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.