Waterloo, trovato lo scheletro di un soldato

L’archeologo belga Dominique Bosquet ha riportato alla luce lo scheletro di un soldato ucciso nella battaglia di Waterloo, avvenuta il 15 giugno 1815 a 15 km a sud di Bruxelles.
I resti appartengono ad un soldato ucciso con un colpo nel petto, all’altezza del polmone sinistro, come testimonia la palla ritrovata tra le costole. Il soldato non venne spostato dopo la sua morte, ma fu subito coperto da uno strato di 40 cm di terra: è stato ipotizzato che uno dei suoi compagni di reggimento lo seppellì rapidamente per proteggerlo dai saccheggiatori. Sullo scheletro sono state trovate anche diverse monete (tra cui una da mezzo franco coniata a Parigi nel 1811) ed un pezzo di legno con incise le lettere C.B. Secondo gli studiosi il soldato è inglese perché i suoi resti sono stati trovati su una cresta occupata dalle truppe del duca di Wellington.

Cliccate sulle foto per ingrandirle

waterloo_scheletro_1

waterloo_scheletro_2

waterloo_scheletro_3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.