Corea del Sud, moneta per il Namdaemun

Il Namdaemun (la “Grande porta meridionale”) è un edificio storico della città di Seul, considerato il primo fra i tesori nazionali sudcoreani. Edificato in legno e mattoni tra il 1395 e il 1398, questo monumento costituiva la porta meridionale delle mura che circondavano Seul all’epoca del periodo Joseon (1392-1910).
Nella notte fra il 10 e l’11 febbraio 2008 il Namdaemun è stato completamente distrutto da un incendio doloso appiccato da un uomo di 69 anni. In seguito il monumento è stato ricostruito, anche se l’impresa è stata lunga (a causa della difficoltà a reperire lo stesso tipo di legno usato nel XIV secolo) e costosa (sono stati spesi 15 milioni di euro).

Il 30 aprile 2013 la Corea del Sud dedicherà alla rinascita del Namdaemun una moneta da 50.000 won in argento puro. La moneta pesa 19 grammi ed ha un diametro di 33 millimetri; la tiratura è di 30.000 pezzi.

 Cliccate sull’immagine per ingrandirla

corea_2013_namdaemun

Precedente Analisi sulla grande caduta dell'oro Successivo La Papuasia abolisce le banconote di carta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.