Belgio, moneta in oro per Mercatore

Gerardus Mercator (1512-1594), è stato un matematico, astronomo e cartografo fiammingo. Il suo nome è una latinizzazione del suo vero nome, Gerard de Cremer. Noto anche come Gerhard Mercator e Gerardo Mercatore, egli divenne celebre per i suoi studi nella cartografia e per aver inventato un sistema di proiezione che porta il suo nome (proiezione di Mercatore).
Dapprima egli produsse una mappa della Terra Santa, Amplissima Terrae Sanctae Descriptio (6 fogli, 1537), un piccola mappa del globo terrestre, Orbis Imago (1538), e una mappa delle Fiandre Exactissima Flandriae Descriptio (9 fogli, 1540); nello stesso anno pubblicò anche un libro sulla grafia corsiva, Literarum latinarum, quas italicas, cursoriasque vocant, scribendarum ratio, composto da 52 fogli. In effetti Mercatore fu il primo a usare sulle mappe geografiche il carattere corsivo italico migliorandone la leggibilità al punto che fino al XIX secolo si utilizzò questo carattere per le rappresentazioni geografiche.
Nel 1541 produsse un globo terrestre; in seguito per un lungo periodo non si hanno notizie di sue attività cartografiche. Mercatore ebbe problemi con le autorità religiose e fu anche accusato di eresia; nel 1544 fu incarcerato per sette mesi. Le proteste da parte del clero di Lovanio e dell’università (il rettore stesso, membro dell’Inquisizione, si adoperò per la sua liberazione) gli permisero però di essere scagionato da ogni accusa. Ma a causa di questi problemi, Mercatore si trasferì con la famiglia a Duisburg, dove per tre anni, dal 1559 al 1562 insegnò geometria, matematica e cosmologia presso il ginnasio. Nel 1563 venne nominato cartografo ducale. Il 2 dicembre del 1594 Mercatore morì, ricco e rispettato, all’età di 82 anni.
Nel 2012, in occasione del 500° anniversario della nascita di Mercatore, il Belgio gli ha dedicato una moneta da 100 euro in oro puro. La moneta pesa 15,5 grammi (mezza oncia) ed ha un diametro di 29 millimetri. La tiratura è di 2.000 pezzi, tutti prodotti in versione fondo specchio (proof).

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

Precedente Una circolare del granduca Pietro Leopoldo Successivo Le monete d'oro svizzere (1883-1949)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.