Austria, “L’albero della vita” di Gustav Klimt

Gustav Klimt (1862-1918) è stato un pittore austriaco; fu uno dei massimi esponenti dell’Art Nouveau (conosciuta in Italia come stile Liberty) e protagonista della cosiddetta “secessione viennese”.
Uno degli elementi più importanti dei lavori di Klimt è la figura femminile. Anche quando rappresentano figure allegoriche, le donne sono visibilmente ritratte come personaggi della vita quotidiana; talvolta si trattava di prostitute che, anche se ingentilite dalle citazioni classiche nel contesto del quadro, vengono raffigurate ad esempio con acconciature vaporose e trucco pesante. Oppure vengono rappresentate come femmes fatales, tema molto in voga ai tempi di Klimt. Nella Giuditta II del 1909 è ritratta Adele Bloch-Bauer, una donna dell’alta borghesia viennese, che ha quasi le sembianze di una sirena. Questo scandalizzò la società viennese dell’epoca che avrebbe accettato senza problemi personaggi femminili idealizzati, ma che non tollerava l’eccessivo realismo di certe figure e soprattutto dei nudi.

Dal 2012 al 2016 l’Austria emetterà cinque monete dedicate alle donne presenti nelle opere di Klimt. Si tratta di monete da 50 euro in oro 986, pesanti 10,14 grammi e larghe 22 millimetri. Dopo che nel 2012 è stato celebrato il dipinto “Adele Bloch-Bauer I”, nel 2013 il tema della moneta sarà l’opera “L’albero della vita” (1907), i cui particolari saranno raffigurati sia al dritto che al rovescio. La tiratura è di 30.000 pezzi, tutti prodotti in versione fondo specchio (proof); l’emissione è prevista per il 27 febbraio 2013.

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.