Lussemburgo, moneta in niobio per il castello di Beaufort

Il castello di Beaufort si trova in Lussemburgo, nel cantone di Echternach (distretto di Grevenmacher).
La costruzione del castello iniziò negli ultimi anni del secolo XI e continuò fino alla metà del secolo successivo. Nel 1348 l’edificio divenne proprietà della casata di Orley, che lo ampliò. Poi la guerra dei trent’anni (1618-1648) costrinse la casata a vendere il castello, che il 27 novembre 1639 fu acquistato dal re di Spagna. Poco dopo venne costruito un nuovo castello; il vecchio venne abbandonato e pian piano finì in rovina, tanto che nell’800 venne spogliato di molte sue parti che vennero riutilizzate in altre costruzioni. Poi nel 1850 il governo del Lussemburgo incluse il castello nel patrimonio culturale del paese; l’edificio venne restaurato nel 1893 dalla famiglia Linckels, che nel 1928 lo aprì al pubblico. Nel 1981 il castello sono stati acquisiti dallo Stato lussemburghese.
Nel 2013 il Lussemburgo dedica al castello di Beaufort una moneta bimetallica da 5 euro; il tondello centrale è in niobio 999, mentre il cerchio esterno è in argento 925. La moneta ha un peso di 16,15 grammi ed ha un diametro di 34 millimetri; è stata coniata dalla zecca austriaca in soli 3.000 esemplari, che verranno emessi nel mese di luglio. Il prezzo di emissione sarà di 85 euro.
Negli anni precedenti il Lussemburgo aveva dedicato monete simili ai castelli di Vianden (2009), Esch-sur-Sure (2010), Mersch (2011) e Bourscheid (2012).

lussemburgo_2013_beaufort

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.