Francia, monete per Notre Dame di Parigi

La costruzione della cattedrale parigina di Notre Dame iniziò nell’anno 1163, grazie ai fondi forniti dalla Chiesa e dal re di Francia, ma anche al denaro raccolto dal vescovo Maurice de Sully. Notevole fu anche lo sforzo dei cittadini che lavoravano come fabbri, muratori e carpentieri.
Per costruire l’edificio, fu demolita la preesistente cattedrale di Santo Stefano fondata nel 528 da re Childeberto I. La leggenda vuole che il vescovo de Sully ebbe una visione della nuova cattedrale e ne tracciò un abbozzo nella polvere all’esterno della chiesa precedente. Per iniziare la costruzione, il vescovo fece abbattere diverse case e ordinò di costruire una nuova strada per trasportare i materiali necessari alla costruzione del nuovo edificio. Alla cerimonia per la posa della prima pietra partecipò anche papa Alessandro III. La costruzione della cattedrale terminò solo nel 1345.

Nel 2013, per celebrare l’850° anniversario dell’inizio dei lavori, la Francia ha dedicato alla cattedrale di Notre Dame sei monete (cliccate sulle immagini per ingrandirle):

  • 10 euro in argento 900: la moneta pesa 21 grammi ed ha un diametro di 37 millimetri. La tiratura è di 10.000 pezzi;
  • 50 euro in argento 950: la moneta pesa 163,8 grammi ed ha un diametro di 50 millimetri. La tiratura è di 850 pezzi;

francia_2013_ notredame_50ag

  • 5 euro in oro 999: la moneta pesa 0,5 grammi ed ha un diametro di 11 millimetri. La tiratura è di 15.000 pezzi;

francia_2013_ notredame_5au

  • 50 euro in oro 920: la moneta pesa 8,45 grammi ed ha un diametro di 22 millimetri. La tiratura è di 1.000 pezzi;

francia_2013_ notredame_50au

  • 200 euro in oro 999: la moneta pesa 31,10 grammi (un’oncia) ed ha un diametro di 37 millimetri. La tiratura è di 500 pezzi;

francia_2013_ notredame_200au

  • 5.000 euro in oro 999: la moneta pesa 1.000 grammi ed ha un diametro di 85 millimetri. La tiratura è di 29 pezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.