Sicilia, monete confiscate donate ad un museo

I carabinieri del nucleo Tutela e patrimonio culturale della Sicilia hanno consegnato al museo archeologico Paolo Orsi di Siracusa ben 4.035 monete in oro, argento e bronzo, oltre a 63 oggetti in bronzo, tra i quali anelli, fibule e pendagli. Il tesoretto è composto da un grande numero di oggetti bizantini, risalenti ad un periodo che va dal VI all’VIII secolo d.C., monete in argento (tra cui romane repubblicane e tetradrammi delle antiche polis siceliote) e molte altre monete dell’impero romano e di epoca medievale (sia in argento che in bronzo).
Queste monete furono sequestrate tra il 2005 e il 2006 dalla Procura di Modica a seguito di un’operazione denominata “Archeoweb”, nata anni fa per contrastare la vendita di reperti archeologici su eBay; infatti le monete e gli altri oggetti provengono da scavi effettuati da alcuni tombaroli in una zona non identificata della Sicilia orientale.

Cliccate sulle immagini per ingrandirle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.