Teddy Roosevelt disprezzava le monete Usa

La casa d’asta statunitense Heritage terrà un’asta a Philadelphia dal 2 al 4 agosto 2012. Tra i lotti proposti vi è una lettera che il presidente Theodore Roosevelt inviò al segretario di stato al tesoro Leslie Mortier Shaw; nella missiva, datata dicembre 1904, il presidente si lamentava della “bruttezza atroce” delle monete statunitensi in circolazione a quel tempo ed auspicava che le future emissioni venissero curate dall’incisore Augustus Saint-Gaudens.

My dear Secretary Shaw,
I think our coinage is artistically of atrocious hideousness. Would it be possible, without asking the permission of Congress, to employ a man like St. Gaudens to give us a coinage that would have some beauty?
Sincerely yours,
Theodore Roosevelt

In italiano:

Mio caro Segretario Shaw,
io penso che la nostra monetazione è artisticamente di una bruttezza atroce. Sarebbe possibile, senza chiedere l’autorizzazione al Congresso, impiegare un uomo come St. Gaudens per creare una monetazione che abbia una certa bellezza ?
Sinceramente vostro,
Theodore Roosevelt

La lettera in vendita, la cui baste d’asta è di 85.000 dollari, è autentica; non si trova in un archivio governativo perché il segretario Shaw non la protocollò ma la conservò nel proprio archivio personale.

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.