Russia, moneta per la città di Belozersk

La serie dedicata alle città storiche russe si arricchisce di una nuova emissione, dedicata a Belozersk; questo paese conta 9.614 abitanti e si trova nell’Oblast’ di Vologda, sulla riva meridionale del Lago Bianco.
Belozersk (che fino al 1777 si chiamava Beloozero) è menzionata su un documento dell’862, anno della fondazione del Khaganato di Rus’: questo la rende una delle città russe più antiche.
Nell’XI secolo la regione era abitata principalmente da tribù finno-ugriche che ancora resistevano ai tentativi di cristianizzazione. Nel 1071 i sacerdoti pagani guidarono una rivolta, che però venne violentemente repressa da Jan Vjšatič, comandante della Rus’ di Kiev; il Manoscritto Nestoriano racconta che i corpi dei capi della rivolta rimasero sospesi a una quercia finché non furono fatti a pezzi da un orso, animale che i pagani consideravano sacro. Dal 1238 Beloozero fu capitale di un piccolo principato, che nel 1370 venne annesso al Granducato di Moscovia. Nel 1352 la città venne colpita da una violenta epidemia di peste; questo costrinse gli abitanti ad abbandonare l’insediamento e a trasferirsi 17 km più a ovest, dove si trova ancora oggi.
La città era situata in una posizione strategicamente importante (ai confini settentrionali del Granducato): Ivan III di Russia vi costruì un sistema di fortificazioni costituito da palizzate in legno e da otto torri da difesa. Nei secoli XV e XVI Beloozero divenne un punto di snodo commerciale tra il nord e il sud della Russia e tale rimase fino all’inizio del secolo XVII, quando la città iniziò a perdere la propria importanza.

La moneta dedicata a Belozersk è da 10 rubli ed è bimetallica (cerchio interno in cupronickel, tondello interno in ottone); pesa 8,40 grammi ed ha un diametro di 27 millimetri. I 5.000.000 di pezzi, emessi il 1° giugno 2012, sono destinati alla circolazione.
Sulla moneta è raffigurata la chiesa dell’Assunzione costruita nel 1113 e che è il monumento più antico presente nell’abitato; la chiesa è unita in un unico complesso architettonico con la cattedrale dell’Epifania, costruita nel 1787. In alto vi è lo stemma della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.