La moneta medievale più costosa del mondo

Durante l’asta Künker, svoltasi ad Osnabrück (Germania) dal 12 al 15 marzo, una moneta di Carlo Magno è stata venduta al prezzo record di 160.000 euro.
Si tratta di un denaro coniato in pochi esemplari (tra i 15 e i 35 pezzi) in un’occasione ancora incerta: l’incoronazione (anno 800) o il riconoscimento bizantino dell’autorità imperiale (anno 812). La moneta pesa 1,52 grammi e riporta, al dritto, il busto di Carlo Magno volto a destra e la legenda KARLVS IMP(erator) AVG(ustus). Al rovescio, invece, è raffigurato una croce racchiusa in un tempio tetrastilo e la legenda XPISTIANA RELIGIO. La base d’asta era di 30.000 euro; l’acquirente ha piazzato l’offerta per telefono e la sua identità non è stata resa nota.
Durante la stessa asta sono state molte le monete vendute a prezzi alti: un aureo di Vespasiano, coniato a Lugdunum (Lione) nel 72 dC, è stato venduto a 135.000 euro, mentre un aureo di Postumo, coniato a Colonia nel 266, ha realizzato 75.000 euro. Infine, un solido bizantino dell’imperatore Procopio, coniato tra il 365 e il 366, è stato venduto a 60.000 euro.

2 Risposte a “La moneta medievale più costosa del mondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.