Armenia, l’oncia d’argento Arca di Noè

Dal 2011 l’Armenia emette una propria moneta bullion in argento, che si è ormai affermata come moneta di borsa in tutto il mondo, al pari delle once più conosciute.
La moneta è dedicata al racconto biblico di Noè e della sua arca. Questo tema è stato scelto perché la Bibbia narra che l’Arca terminò il suo viaggio sulla cima del monte Ararat. Oggi questa montagna si trova completamente in territorio turco, ma è comunque il simbolo nazionale armeno.

Il dritto della moneta raffigura lo stemma di Stato dell’Armenia, composto da un’aquila ed un leone che sostengono uno scudo.
Invece al rovescio vi è la classica scena di fine diluvio universale: l’Arca di Noè sul monte Ararat, con il sole nascente sullo sfondo e, in primo piano, una colomba con un ramoscello d’ulivo nel becco. Questo disegno è opera dell’artista Eduard Kurghinyan.

La moneta ha diametro di 38,6 millimetri, è spessa 2,8 millimetri e pesa ovviamente un’oncia, ovvero 31,10 grammi. Il valore nominale è di 500 dram.
Ma questa moneta non viene emessa solo nel formato da un’oncia, ma anche in quelli da 1/4 di oncia (100 dram), 1/2 oncia (200 dram), 5 once (1.000 dram), 10 once (5.000 dram), da 1 kg (10.000 dram) e 5 kg (20.000 dram). I quattro formati più grandi non furono emessi nel 2011, ma dall’anno successivo. Le tre monete più piccole vengono emesse anche in versione proof in tiratura limitata: ogni anno vengono emesse 2.000 confezioni con le tre monete da 1/4, 1/2 e 1 oncia.
La tabella in basso (terza immagine) riepiloga le tirature annuali delle monete in argento fino al 2019.

Inoltre dal 2017 la moneta viene emessa anche in oro (quarta immagine), nei tagli di 1 grammo (100 dram), 1/4 di oncia (10.000 dram), 1/2 oncia (25.000 dram) e 1 oncia (50.000 dram). Le tirature delle monete auree sono di poche migliaia (o addirittura poche centinaia) di esemplari.

La coniazione di tutte queste monete avviene in Germania, nella zecca privata Leipziger Edelmetallverarbeitung GmbH di Rötha, un piccolo comune a sud di Lipsia.

Tutte le immagini delle monete sono tratte dal sito ufficiale noahs-ark.am.