Lo Sri Lanka celebra i 150 anni del té Ceylon

Lo Sri Lanka (che in epoca coloniale si chiamava Ceylon) è il terzo produttore mondiale di tè, nonché il primo esportatore in assoluto.

Le piantagioni di té dello Sri Lanka sono situate a un’altitudine che va dai 600 ai 2.500 metri. Grazie all’aria pura e sana delle montagne, il tè acquisisce il suo profumo e il suo colore dorato.
Le varietà di tè vengono classificate in base all’altitudine delle piantagioni da cui provengono.

Pur essendo molto rinomato, il té dello Sri Lanka ha una storia piuttosto breve. Infatti la prima piantagione risale al 1867 e fu opera dello scozzese James Taylor. Egli creò la Loolecondera Estate, una piantagione di diciannove acri.

Nel 2017, in occasione del 150° anniversario della nascita dell’industria del té, lo Sri Lanka ha emesso una moneta commemorativa da 10 rupie. La moneta è in acciaio inossidabile, pesa 8,32 grammi ed ha un diametro di 26,4 millimetri. È stata coniata dalla zecca slovacca in 5.000.000 di esemplari.