San Marino, 20 e 50 euro per Serravalle

Il castello sammarinese di Serravalle in origine si chiamava Olnano (ovvero “paese degli olmi”). Il nome attuale deriva probabilmente da un diploma dell’imperatore Ottone del 962, in cui il borgo veniva citato con il nome di Serravallum, cioè luogo che si trova fra i monti e le valli.
Nel 1114 il castello apparteneva alla chiesa riminese, poi passò a Berardo da Maiolo, al vicariato di Santarcangelo, alla Santa Sede e infine ai Malatesta. Serravalle divenne sammarinese il 27 giugno 1463, in seguito della sconfitta dei Malatesta. Nel 1503  cadde sotto l’effimero controllo di Cesare Borgia, che lo pose sotto un vicario di Rimini.

Il 13 novembre 2013 San Marino dedicherà al castello di Serravalle un dittico composto da due monete d’oro da 20 e 50 euro, appartenenti alla serie “Elementi architettonici sammarinesi”. Il dittico ha un prezzo di emissione è di 930 euro. Ecco i dettagli delle due monete:

  • sulla moneta da 20 euro sono raffigurate la torre di ingresso del castello, gli elefanti (simbolo dei Malatesta) e lo stemma di Serravalle; la moneta è in formato marengo (oro 900, 6,45 grammi e 21 millimetri), ha una tiratura di soli 1.200 pezzi ed è stata disegnata da Uliana Pernazza.
  • la moneta da 50 euro raffigura la Casa del castello, la fontana della piazza e lo stemma di Serravalle. La moneta è in oro 900, pesa 16,13 grammi ed ha una tiratura di soli 1.200 esemplari, è stata anch’essa disegnata da Uliana Pernazza.

Cliccate sulle immagini per ingrandirle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.