Isole Vergini, moneta per l’Orient Express

L’Orient Express era il treno passeggeri a lunga distanza che collegava Parigi a Costantinopoli. Il treno apparteneva alla Compagnie Internationale des Wagons-Lits.
Il viaggio inaugurale avvenne il 5 giugno 1883; gli anni Trenta coincisero con l’apice del successo di questo treno, con tre collegamenti paralleli in funzione: l’Orient Express, il Simplon Orient Express, e l’Arlberg-Orient Express. Fu in questo periodo che l’Orient Express divenne famoso per il suo comfort e lusso, trasportando carrozze notturne con servizio permanente e carrozze ristorante note per la loro raffinata cucina. Erano soprattutto reali, nobili, diplomatici, uomini d’affari e ricchi borghesi a servirsi del treno, che per servizio aggiuntivo si estese verso Londra con carrozze letto che collegavano Calais a Parigi.
Il percorso originale si snodava da Parigi a Monaco di Baviera, poi a Vienna fino a Giurgiu (Romania). Lì i passeggeri erano trasportati attraverso il Danubio, via nave, fino a Ruse (Bulgaria) per prendere un altro treno per Varna, da dove completavano il viaggio per Costantinopoli via traghetto. In seguito il percorso subì molte modifiche.
Il servizio si interruppe per le guerre mondiali fra il 1914 e il 1921 e fra il 1939 e il 1945, per cessare definitivamente nel 1977 a causa dell’insostenibile concorrenza dei trasporti aerei. Da allora l’Orient-Express rimase un servizio quotidiano Parigi-Vienna, fino alla riduzione del tragitto nel 2007 e poi alla definitiva cancellazione, avvenuta il 14 dicembre 2009.

Nel 2013, in occasione del 130° anniversario del suo primo viaggio, le Isole Vergini Britanniche hanno dedicato all’Orient Express. La moneta è stata emessa in due versioni: 1 dollaro in cupronickel e 10 dollari in argento 925; entrambe hanno lo stesso disegno, pesano 28 grammi ed hanno un diametro di 38,6 millimetri. La moneta in argento ha una tiratura di 10.000 esemplari.

ivb_2013_orient_express

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.