Grecia, moneta da 10 euro per Sofocle

Sofocle è stato un drammaturgo ateniese vissuto tra il 496 e il 406 a.C. Egli è considerato uno dei maggiori poeti tragici dell’antica Grecia, insieme ad Eschilo e ad Euripide.
Sofocle scrisse, secondo la tradizione, ben 123 tragedie, di cui ne restano solo sette complete: Antigone (442 a.C.), Aiace, Edipo re, Elettra, Filottete (409 a.C.), Le Trachinie ed Edipo a Colono (406 a.C.). I suoi eroi sono immersi in contraddizioni insanabili, e sono in conflitto con forze inevitabilmente destinate a travolgerli. Il suo contributo originale allo sviluppo della tragedia greca fu rappresentato dall’accentuazione dell’umanità dei personaggi, che hanno tutti in sé qualcosa di guasto, una tara fisica e psichica. I personaggi sofoclei sono anche generosi e buoni, ma molto soli e votati alla tragedia dal male che hanno in sé. Ciò nonostante, essi non appaiono mai schiacciati del tutto dal fato, ma proprio nella vana lotta contro di esso ricevono una piena dimensione umana, portatrice di un destino di dannazione e, contemporaneamente, di gloria.
Il contributo di Sofocle al dramma tragico consiste anche nell’abolizione dell’obbligo della “trilogia legata”, nella regolarizzazione dell’impiego del terzo attore (già presente in alcune scene dell’Orestea di Eschilo), nell’aumento dei coreuti da dodici a quindici e nel perfezionamento dell’uso delle scenografie

Nel 2013 la Grecia dedica a Sofocle una moneta 10 euro in argento 925. La moneta pesa 34,10 grammi ed ha un diametro di 40 millimetri. Disegnata da G. Stamatopoulos, ha una tiratura di soli 1.000 pezzi e fa parte della serie “Cultura greca”. Il prezzo di emissione è di 65 euro.

grecia_2013_sofocle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.