Moneta da 20 franchi per la lotta svizzera

La lotta svizzera è una variante della lotta; viene praticata soprattutto nella Svizzera germanofona (così come lo hornussen e il lancio della pietra di Unspunnen). In questa disciplina si possono afferrare esclusivamente i pantaloni di juta dell’avversario e si vince quando si riesce a farlo cadere a terra con entrambe le spalle.
Questo sport è rappresentato già in una decorazione quattrocentesca della cattedrale di Losanna. La lotta svizzera fu resa famosa dalla prima festa di tradizioni alpine, tenutasi a Unspunnen nel 1805; quell’evento aveva l’obiettivo di risvegliare il nazionalismo della Svizzera, che allora si trovava sotto il dominio napoleonico. Alla fine dell’800, grazie a delle feste, la lotta svizzera arrivò ance nelle città. In questo modo uno sport che inizialmente era praticato solo da pastori e contadini si trasformò in vero e proprio sport nazionale, tanto che nel 1895 fu fondata l’Associazione federale di lotta svizzera.
Tra i migliori lottatori si ricordano Hans Stucki (campione nel 1900, 1902 e 1905), Ruedi Hunsperger (1966, 1969 e 1974) e Jörg Abderhalden (1998, 2004 e 2007). Attualmente i lottatori più forti sono Jörg Abderhalden, Martin Grab e Arnold “Nöldi” Forrer.

Nel 2013 la zecca di Berna dedicherà alla lotta svizzera una moneta da 20 franchi in argento 835. La moneta pesa 20 grammi ed ha un diametro di 33 millimetri. La tiratura è di 50.000 esemplari FDC e 7.000 proof.

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

svizzera_2013_lotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.