La Lombardia sta progettando una moneta complementare

La Regione Lombardia sta studiando un progetto per l’introduzione di una moneta non fisica completare all’euro. Lo ha annunciato l’esponente della Lega Nord Andrea Gibelli, vice presidente e assessore all’Industria della Regione Lombardia, durante la presentazione del “No cash day 2012“, la seconda edizione della giornata contro il denaro contante, svoltasi a Milano.
L’obiettivo della nuova moneta, che dovrebbe chiamarsi Lombard, è quello di favorire le piccole e medie imprese, che stanno vivendo una situazione economica difficile. Gibelli ha precisato che per ora si tratta solo di uno studio che però approderà a un vero e proprio progetto. “La moneta complementare lombarda, -ha concluso Gibelli- peraltro già sviluppata sia in Francia sia in Germania, sarà fondamentale per le imprese lombarde: costa meno, è anticiclica e non è sottoposta agli interessi”.

Precedente 11 monete per le province dell'Armenia Successivo Pastorizia nel Sahara di 7.000 anni fa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.