La datazione dei denari familiari romani

I magistrati monetali erano dei magistrati la cui carica venne istituita nel 289 a.C.. Essi avevano il compito di sorvegliare la regolarità nella emissione delle monete, di cui dovevano controllare il peso e la lega. Erano magistrati minori e venivano coordinati dal questore.
La loro denominazione ufficiale era IIIviri monetales aere argento auro flando feriundo (III VIR AAAFF), cioè triumviri monetari per fondere (flando) e battere (feriundo) bronzo (aere), argento ed oro (auro). Con triumviri si intende che essi erano in carica tre alla volta, anche se il più delle volte era uno solo ad apporre il proprio nome sulla moneta.

I magistrati monetali speso usarono la loro carica per celebrazioni individualistiche, come la celebrazione dei loro antenati. Ciò era tollerato dal Senato perché, seppur di riflesso, si esaltava anche la storia di Roma. Dopo l’instaurazione del Principato, i magistrati monetali continuarono ad esistere ma non poterono più usare le monete per celebrazioni individualistiche.
Va comunque detto che rivestire questa carica non era un privilegio perché, oltre agli onori, vi erano anche molte responsabilità.

Per datare i denari dei vari magistrati ci si basa soprattutto sulla loro presenza nei ripostigli, quindi spesso non si hanno datazioni precise. Per questo, nella tabella che segue, per molti magistrati monetali è riportata non una data precisa ma un intervallo di date: ciò è dovuto al fatto che spesso i principali autori (Babelon, Crawford e Grueber) hanno pareri discordanti. Tutti gli anni indicati sono da intendersi avanti Cristo.

Aburia (129-134) Accoleia (41-43) Acilia (134-54) Aelia (224-92)
Aemilia (112-44) Afrania (200-150) Alliena (60) Annia (82-81)
Antestia (174-134) Antia (49-45) Antonia (82) Appuleia (104-94)
Aquilia (94-54) Arria (43-42) Atilia (194-136) Aufidia (136)
Aurelia (244-90) Autronia (234) Axia (90) Baebia (217-144)
Caecilia (217-44) Caesia (104) Calidia (108) Calpurnia (179-64)
Carisia (48) Cassia (109-54) Cestia (44) Cipia (94)
Claudia (106-43) Cloulia (119-101) Coilia (179-54) Considia (60-49)
Cordia (49) Cornelia (200-49) Cornuficia (44-42) Cosconia (92)
Cossutia (54) Crepereia (64-56) Crepusia (84) Critonia (89)
Cupiennia (164) Curiatia (144) Curtia (114) Decia (286)
Decimia (154) Didia (112) Domitia (179-40) Egnatia (69)
Egnatuleia (101) Fabia (123-89) Fannia (149) Farsuleia (82)
Flaminia (94-44) Fonteia (112-44) Fufia (82) Fulvia (108)
Fondania (102-101) Furia (217-53) Gargilia (81) Gellia (149)
Herennia (99) Horatia (264) Hosidia (54) Hostilia (46)
Itia (204) Julia (136-88) Junia (204-58) Juventia (209-83)
Licinia (110-45) Livineia (43-42) Lollia (45) Lucilia (45)
Lucretia (164-74) Lutatia (217-104) Maenia (217-110) Maiania (194)
Malia (99) Mamilia (84) Manlia (135-54) Marcia (174-60)
Maria (84) Matiena (234) Memmia (94-60) Mettia (44)
Minucia (149-90) Mussidia (42) Naevia (74) Neria (49)
Nonia (60) Norbana (84) Numitoria (84) Numonia (43)
Ogulnia (81) Opimia (134) Papia (79-45) Papiria (139-135)
Petillia (43) Pinaria (143) Plaetoria (74-69) Plancia (54)
Plautia (218-45) Plutia (214) Poblicia (92-79) Pompeia (129-58)
Pomponia (94-64) Porcia (149-46) Postumia (134-43) Procilia (79)
Quinctia (134) Quinctilia (179) Renia (154) Roscia (64)
Rubria (83) Rustia (71) Rutilia (79) Satriena (74)
Saufeia (200) Scribonia (204-54) Sempronia (217-174) Sentia (89)
Sepullia (44) Sergia (104) Servilia (124-64) Sicinia (49)
Spurilia (214) Statia (43) Sulpicia (94-86) Terentia (217.214)
Thoria (94) Titia (90) Titinia (136) Tituria (88-86)
Trebania (139) Tullia (135) Valeria (209-45) Vargunteia (129)
Vergilia (81) Vettia (81-69) Veturia (129) Vibia (90-42)
Vinicia (58) Volteia (88-60)


In foto
(cliccateci per ingrandirla): denaro serrato del magistrato Quintus Antonius Balbus (anno 82 a.C.). Al dritto, testa di Giove; al rovescio, Vittoria in quadriga e, in esergo, la firma Q.ANTO BALB PR. Fonte: Wikipedia

Potrebbe interessarti anche...