Lussemburgo, moneta per la centrale elettrica di Vianden

La centrale idroelettrica di Vianden si trova nell’omonima città lussemburghese.
I sei milioni di metri cubi d’acqua dei due bacini superiori, situati sulla sommità del monte Saint Nicolas, alimentano la centrale dal 1964. Le acque si gettano nel bacino inferiore, dove si trova il serbatoio della diga di Lohmühle, costruito nella valle dell’Our.

Nel 2018 il Lussemburgo ha dedicato alla centrale di Vianden una moneta bimetallica da 2,50 euro. La parte esterna è in “oro nordico” (il metallo delle monete da 10, 20 e 50 centesimi di euro), mentre la parte centrale è in argento 925.
La moneta ha la forma di un quadrato irregolare e misura 36,2 millimetri per lato. La tiratura è di 2.500 esemplari, tutti prodotti dalla zecca polacca.

Precedente Un'oncia d'argento per il dingo Successivo Como, scoperto tesoro di 300 monete d'oro