Un’oncia d’argento per il dingo

Il dingo (Canis lupus dingo) è un mammifero canide introdotto dall’uomo in Australia.
In media il maschio è lungo 86 centimetri, alto 56 e pesa intorno ai 18 chilogrammi; la femmina è più piccola.
Sono animali carnivori e le loro prede sono principalmente uccelli e rettili, ma non disdegnano anche piccoli canguri, pecore e animali come i conigli introdotti dai coloni europei. In genere i dingo cacciano da soli, ma quando attaccano grandi prede (come i canguri) possono cacciare in gruppo.

Presumibilmente l’origine del dingo è asiatica; si pensa che esso si sia stabilito nel continente australiano circa 3.500 anni fa al seguito degli insediamenti umani dall’Asia.
Infatti oltre che in Australia il dingo è presente anche in Thailandia, nel sud-est della Cina, nel Laos, in Malesia, in Indonesia, in Vietnam, in Cambodgia, nel Borneo, nelle Filippine, in Nuova Guinea e in India.

Nel 2018 l’arcipelago polinesiano di Tuvalu ha dedicato al dingo una moneta da un dollaro in argento puro. La moneta pesa un’oncia (31,1 grammi) ed ha un diametro di 40 millimetri. La tiratura è di 5.000 esemplari, tutti prodotti dalla zecca australiana di Perth.

Precedente La moneta italiana da 20 centesimi Successivo Lussemburgo, moneta per la centrale elettrica di Vianden