La moneta italiana da 10 centesimi

La moneta italiana da 10 centesimi di euro è dedicata alla Venere di Botticelli.
La “Nascita di Venere” è un dipinto a tempera su tela di lino (172 cm × 278 cm) di Sandro Botticelli, databile al 1482-1485. Realizzata per la villa medicea di Castello, l’opera d’arte è attualmente conservata nella Galleria degli Uffizi a Firenze.
Opera iconica del Rinascimento italiano, faceva forse anticamente pendant con l’altrettanto celebre Primavera sempre di Botticelli, con cui condivide la provenienza storica, il formato e alcuni riferimenti filosofici. Rappresenta una delle creazioni più elevate dell’estetica del pittore fiorentino.
La Nascita di Venere è da sempre considerata l’idea perfetta di bellezza femminile nell’arte, così come il David è considerato il canone di bellezza maschile.

Come tutte le monete da 10 centesimi è in “oro nordico”, una lega composta da rame (89%), zinco (5%), alluminio (5%) e stagno (1%) . Pesa 4,10 grammi ed è larga 19,75 millimetri. Il contorno è smerlato. L’autrice del disegno è Claudia Momoni.

Precedente Canada, 20 dollari 2018 per lo sbarco in Sicilia Successivo Portogallo, 5 euro 2018 per il Barocco