Grecia, 10 euro 2018 per Pindaro

Pindaro (518-438 a.C.) è stato un poeta greco antico, tra i maggiori esponenti della lirica corale.
La copiosa opera poetica di Pindaro è giunta a noi in maniera parziale. Infatti la tradizione medievale ha conservato integralmente solo i quattro libri comprendenti le 14 Olimpiche, 12 Pitiche, 11 Nemee, 8 Istmiche. Restano inoltre diversi frammenti delle altre opere.

La grandezza di Pindaro è testimoniata anche da un aneddoto di età ellenistica. Infatti si narra che, quando nel 335 a.C. Tebe fu rasa al suolo, Alessandro Magno ordinò che venisse salvata soltanto la casa in cui era vissuto il poeta e che ai suoi discendenti fosse risparmiata la riduzione in schiavitù, destino che toccò invece alla stragrande maggioranza dei Tebani sconfitti.

Nel 2018 la Grecia ha dedicato a Pindaro una moneta da 10 euro in argento 925. Pesante 34,10 grammi, la moneta ha un diametro di 40 millimetri ed una tiratura di 2.000 esemplari in versione proof.
È stata disegnata dall’artista Giorgios Stamatopoulos e raffigura al dritto il busto di Pindaro e al rovescio il frammento di un’antica epigrafe.

Precedente Ucraina, due monete per il barbo del Dnepr Successivo Vaticano, 10 euro 2018 per il Battesimo