Estonia, 15 euro 2018 per Jaan Tonisson

Jaan Tõnisson (1868-1941) è stato un politico, editore e avvocato estone.
Fu editore del quotidiano Postimees, un politico e uno statista estone che si oppose democraticamente alla dominazione russa (sia zarista che sovietica) della sua nazione.
Per due volte ricoprì la carica di primo ministro dell’Estonia tra il 1919 e il 1920. Fu poi (sempre per due volte) un Anziano Capo di Stato dell’Estonia e successivamente Ministro degli Esteri dal 1931 al 1932.

Nel 1940 l’Estonia venne completamente occupata dall’Unione Sovietica e Tõnisson fu arrestato. Le circostanze della sua morte rimangono ancora oggi avvolte nel mistero. Probabilmente egli venne fucilato dai sovietici a Tallinn, nei primi giorni del luglio 1941. Il suo luogo di sepoltura è tuttora sconosciuto.
Gli ideali democratici di Tõnisson, la sua integrità morale e l’onorabile morte ispirarono simbolicamente per decenni gli estoni a resistere al regime sovietico e infine a riguadagnare l’indipendenza nel 1991.

Nel dicembre 2018 l’Estonia dedicherà a Jaan Tõnisson, nel 150° anniversario della sua nascita, una moneta da 15 euro in argento 925. La moneta pesa 28,28 grammi ed ha un diametro di 38,61 millimetri. Disegnata dall’artista polacco Sebastian Mikolajczak, è stata coniata dalla zecca lituana in soli 3.000 esemplari. Il prezzo di emissione sarà di 50 euro.

Precedente Aumentano le tariffe postali dal 3 luglio 2018 Successivo Perù, moneta per il tapiro andino