L’Austria rimpatria il suo oro

La banca centrale austriaca ha reso noto un piano per ricollocare le proprie riserve auree.
Attualmente l’Austria detiene 280 tonnellate d’oro, conservate in patria (50 tonnellate), Gran Bretagna (224 tonnellate) e Svizzera (6 tonnellate).

Ma entro il 2020 ben 140 tonnellate lasceranno la Gran Bretagna. Così l’Austria conserverà il 50% dei propri lingotti (140 tonnellate) sul suo stesso territorio. Aumenterà anche la quantità affidata alla Svizzera (56 tonnelate, pari al 20%), mentre sul suolo inglese resteranno solo 84 tonnellate (pari al 30%).

Precedente Andorra, serie divisionale FDC 2017 Successivo Italia, 10 euro 2018 per Marco Polo