Austria, 20 euro 2018 per Maria Teresa (la clemenza)

Maria Teresa d’Asburgo (1717-1780) è stata arciduchessa d’Austria, regina d’Ungheria, di Boemia e di Croazia e Slavonia, duchessa di Parma e Piacenza, di Milano e Mantova e granduchessa consorte di Toscana.

In virtù della Prammatica Sanzione emanata nel 1713 dal padre Carlo VI, Maria Teresa nel 1740 fu la prima e unica donna a ereditare il governo dei vasti possedimenti della monarchia asburgica.
L’eredità di Maria Teresa non fu riconosciuta da diversi stati tedeschi che, spalleggiati dalla Francia e dalla Spagna, portarono l’Europa centrale alla “guerra di successione austriaca”. Alla fine Maria Teresa vinse e fu riconosciuta come legittima sovrana, ma non poté essere eletta al soglio imperiale e si accontentò d’essere l’imperatrice consorte, facendo eleggere come imperatore il proprio marito.

Il suo governo è ricordato come un periodo ricco di riforme economiche e sociali, nonché di grande sviluppo culturale. Insieme al marito fu fondatrice del casato degli Asburgo-Lorena, la dinastia che resse le sorti dell’Austria fino alla prima guerra mondiale. Fu madre degli imperatori Giuseppe II e Leopoldo II, nonché di Maria Antonietta di Francia e Maria Carolina di Napoli e Sicilia.

Precedente Belgio, 2 euro commemorativo 2018 per il Sessantotto Successivo Palau celebra la Venere di Milo