Calcio: i 100 anni dell’Associazione Arbitri

L’Associazione Italiana Arbitri (AIA) è la settima componente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC). Si occupa del reclutamento, della formazione e della gestione tecnica, associativa e disciplinare degli arbitri di calcio italiani. I direttori di gara dell’AIA sono impiegati in tutti i campionati, dal settore giovanile alla serie A; l’associazione ha sede in via Tevere a Roma. Attualmente conta 33.018 associati di cui 1.561 donne. Essa ha il compito di designare arbitri anche per altri due sport oltre al calcio 11, ovvero il calcio a 5 e il beach soccer.

L’AIA fu fondata il 27 agosto 1911 e, pur in un momento di difficoltà di questo sport (essendo d’attualità lo scandalo del calcioscommesse), le Poste Italiane le hanno dedicato un francobollo da 0,60 euro per celebrare il 100° anniversario della fondazione. Il francobollo (foto in alto, cliccateci per ingrandirlo) raffigura un arbitro, in divisa gialla, che di spalle è intento ad ammonire un calciatore che sullo sfondo commette un’infrazione ai danni di un avversario. Questa la scelta fatta dal maestro Bruscaglia dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che ha voluto racchiudere in pochi centimetri quadrati un’immagine che sintetizzi efficacemente la figura dell’arbitro.

Precedente Lussemburgo: catalogo numismatico 2011 Successivo La Marina militare e l'impresa di Premuda