La Lituania celebra i suoi cani e cavalli autoctoni

Nel 2017 la Lituania ha dedicato due monete ad un cane e ad un cavallo originari del paese baltico. Si tratta del segugio lituano e del cavallo žemaitukas.

Il primo è un cane da caccia di medie dimensioni. Ha una struttura ossea robusta, ma allo stesso tempo è elegante e muscoloso. Ha pelo corto di colore nero, con qualche macchia marrone su muso, petto, orecchie e fronte.
La razza fu menzionata già in documenti del XVI secolo. Fu creata dai cacciatori lituani incrociando i segugi locali con esemplari di altre razze: beagle, cani di sant’Uberto, segugi polacchi e, per ultimi, segugi russi.

Invece lo žemaitukas è un cavallo dalla statura piuttosto bassa (130-140 centimetri). La razza esiste almeno dal VI secolo e fu utilizzato in guerra durante le Crociate del Nord, tra la fine del XII secolo e l’inizio del XIII.

Le due monete presentano lo stesso identico disegno, realizzato dagli artisti Rūta Ničajienė e Giedrius Paulauskis. Ecco i dettagli delle due monete:

  • 1,50 euro in cupronickel (in foto): pesa 11,1 grammi ed ha un diametro di 27,5 millimetri. La tiratura è di 25.000 esemplari in versione FDC;
  • 10 euro in argento 925: pesa 23,3 grammi ed ha un diametro di 34 millimetri. La tiratura è di 2.000 esemplari in versione proof.

Potrebbe interessarti anche...