Austria, 50 euro 2017 per Sigmund Freud

Sigmund Freud, Alfred Adler e Viktor Frankl furono i fondatori di tre diverse scuole di psicologia a Vienna. Freud (1856-1939) fu il padre della psicoanalisi, Adler (1870-1937) fondò la psicología individuale e Frankl (1905-1997) la logoterapia.
Queste furono le tre scuole pioniere della psicoterapia, alla quale la zecca austriaca dedicherà una serie di monete auree da 50 euro.

La prima moneta sarà dedicata a Sigmund Freud e alla sua psicanalisi.
Secondo la sua teoria i processi psichici inconsci esercitano influssi determinanti sul pensiero, sul comportamento umano e sulle interazioni tra individui. Di formazione medica, Freud tentò di stabilire correlazioni tra la visione dell’inconscio (la rappresentazione simbolica di processi reali) con le strutture fisiche della mente e del corpo. Queste teorie hanno trovato parziale conferma anche nella moderna neurologia e psichiatria.
Dal pensiero di Freud nacquero termini entrati nel linguaggio comune, come “complesso di Edipo”, “lapsus” e “libido”.
Nella psicoanalisi l’impulso sessuale infantile e le sue relazioni con il rimosso sono alla base dei processi interpretativi. Ma il ruolo della sessualità fu ritenuto eccessivo da altri studiosi; da questo dissenso nacquero indirizzi di pensiero alternativi come quelli di Adler e di Jung.

La moneta è in oro 986, pesa 7,78 grammi ed ha un diametro di 22 millimetri. Disegnata da  Helmut Andexlinger e da Herbert Wähner, la moneta ha un prezzo di emissione di 414 euro.
Al dritto vi è il ritratto di Sigmund Freud tratto da una foto del 1926, mentre al rovescio vi è una composizione ispirata ad una delle basi del pensiero freudiano: il principio del piacere.

 

Potrebbe interessarti anche...