Infuriano le polemiche per i nuovi 5 euro finlandesi

Tra il 2017 e il 2019 la zecca finlandese emetterà una nuova serie di cinque monete bimetalliche da 5 euro per festeggiare i 100 anni di indipendenza del paese.
Ma la serie, chiamata “Decenni di indipendenza”, ha già scatenato molte polemiche. Il problema sta nel disegno di due monete: una raffigura una fucilazione e l’altra il corpo senza vita di Aylan Kurdi, il bambino morto in mare mentre fuggiva dalla Siria.

L’emissione della prima moneta, prevista per il prossimo 4 maggio, è stata annullata dopo veementi proteste. Infatti il disegno raffigura una scena molto violenta: una delle tante fucilazioni avvenute durante la guerra civile finlandese.
Il conflitto si svolse dal 27 gennaio al 16 maggio 1918 e vide contrapposte due fazioni, una appoggiata dai tedeschi e l’altra dai russi. La guerra fu vinta dai filo-tedeschi e costò la vita ad almeno ventimila persone. Furono di più i fucilati che i caduti sul campo.
Non è chiaro se la moneta verrà emessa in futuro con un disegno modificato.

Quindi nel 2017 verrà emessa una sola moneta, dedicata al periodo 1940-1959. La pubblicheremo quando si conosceranno maggiori dettagli.
Altre due monete verranno emesse nel 2018. L’ultima dovrebbe vedere la luce nel 2019 ma, come detto, è al centro delle polemiche e potrebbe venire modificata o non emessa. Molti hanno trovato infelice la scelta di ritrarre il cadavere del piccolo profugo siriano.

Nelle foto: i due lati della moneta annullata (il rovescio raffigura la torre dello stadio olimpico di Helsinki inaugurato nel 1938).
La terza foto raffigura l’intera serie, così com’era stata concepita dalla zecca finlandese.

Aggiornamento del 27 aprile 2017: la serie è stata annullata, quindi nessuna delle cinque monete verrà emessa.

finlandia_2017_fucilazione

finlandia_2017_torre_stadio

finlandia_2017_decenni

Precedente Cina, programma numismatico 2017 Successivo Spagna, 2 euro commemorativo 2020