Le contromarche greche sulle monete ottomane

Su alcune monete ottomane è possibile trovare delle contromarche apposte dai villaggi greci sia delle isole che di alcune regioni continentali (Macedonia e Tracia); tutti i territori in questione (tranne l’isola di Cunda) furono conquistati e annessi dalla Grecia durante la prima guerra balcanica (1912-13). Quando datate, le contromarche indicano gli anni ’80 e ’90 del XIX secolo.

Il motivo per cui furono contromarcate è che poco prima del 1880 il collasso finanziario dell’Impero Ottomano arrivò al culmine. La svalutazione dell’argento, l’enorme quantità di moneta circolante in rame, la guerra con la Russia, la pessima amministrazione portanroo alla svalutazione dei tipi in argento e il rame valeva pochissimo. Per mettere ordine nel 1880 venne ordinato il ritiro di tutti i pezzi in rame, ma questo nei primi tempi non fece che aumentare il caos. Venne a mancare completamente la moneta spicciola, divenne impossibile pagare le piccole transazioni. Per questo, specialmente le comunità greche, autonomamente, inziarono a recuparare le monete ritirate e a contromarcarle per uso locale. I nuovi pezzi da 5 e 10 para in biglione (mistura), introdotti agli inizi del XX secolo, alleviarono il problema della mancanza di spiccioli, ma fu solo con l’introduzione delle monete in nichel nel 1910 che il fenomeno delle contromarche scemò fino a scomparire, anche se le monete contromarcate circolarono fino alla fine dell’Impero.

Quella che segue è una lista di tutte le contromarche che ho finora censito; la lista non pretende di essere esaustiva e, per una trattazione più approfondita, si rimanda ai libri di Hans Wilski Countermarks on ottoman coins e Countermarks of Lemnos on ottoman copper coins.

Isola di Cunda

  • ΜOΣXONHΣIA in lettere arabe – rarità: R
  • ..

    Isola di Lemnos

  • 10 più Π+Κ – rarità: R3
  • ΑΓ:Κ “’γιος Κωνσταντίνος” su 5 para 1255 – rarità: R3
  • ΑΔ “’γιος Δημήτριος” – rarità: R4
  • ΑΤΣΙΚΗ su 10 para egiziani – rarità: R
  • Γ su 5 para – rarità: R3
  • +Κ “ΠΑΝΑΓΙΑ ΚΑΜΙΝΙΩΝ Ή ΚΑΣΤΡΟΥ” riscontrabile su 5 para 1255, 1277, 1293 ed egiziani
  • T su 5 para – rarità: R4
  • ..

    Isola di Lesbo

  • Due croci
  • Tre simboli – rarità: R2
  • Numero 3 su 40 para 1255 – rarità: R2
  • Numero 6 su para egiziani
  • Numero 8
  • 18 B 81 “ΒΑΤΟΥΣΑ” su 10 para 1255 – rarità: R3
  • Α “Αγιάσσος” su 5, 10, 20 e 40 para ottomani e su 5, 10 e 20 para egiziani – rarità: R
  • A+T “Αγία Τριάς Αγιάσος” o “Αγιοι Ταξιάρχες” (villaggio di Asomatos) su 5 para – rarità: R3
  • A+T “Αγία Τριάς Αγιάσος” o “Αγιοι Ταξιάρχες” (villaggio di Asomatos) più, al rovescio, Σ “ΣIΓΓPION” – rarità: R3
  • ΑΓ “ΑΓΡΑ” su 10 para 1255 – rarità: R4
  • ΑΠ “Αγία Παρασκευή” Ακράσι su 20 para – rarità: R3
  • ΑΠ “Αγία Παρασκευή” Ακράσι più altre quattro contromarche di Pilmar/Mitilene su 40 para – rarità: R3
  • BAΣ “”BAΣIΛIKA” più ΠΠ 1881 “ΠΟΤΑΜΟΣ” su 40 para 1255 – rarità: R5
  • ΒΤΣ “BATOYΣA” su 40 para – rarità: R3
  • +Γ più Σ “Σιγγριον” su 5 para 1277
  • Δ7
  • Δ15 su 20 para egiziani 1277 – rarità: R4
  • ET/KΦ “Εκκλησια Ταξιαρχών Κοινότητος Φιλιας” – rarità: R3
  • ΖΠ “Ζωοδοχος Πηγης” ΒΡΙΣΑ più ΔΠ “Δημογεροντία Πλωμαρίου” più contromarca di Pilmar/Mitilene (in lettere arabe) più ΚΠ/Γ su 40 para – rarità: R5
  • KII “Καπη” su 5 para ottomani ed egiziani – rarità: R4
  • KΛ “Κλειώ” più K7 su 40 para – rarità: R4
  • ΛBP “ΛIΣBOPION” più tughra di Pilmar/Mitilene più, al rovescio, “ΠΟΤΑΜΟΣ” su 40 para – rarità: R3
  • ΛΙΣ “Λιζβοριον” più +Π su 20 para 1255 – rarità: R4
  • ΠΑΠΠΑΔΟΣ” più contromarca in arabo PAPASLI su 20 para egiziani – rarità: R4
  • ΠΛΓ “Πλαγιά” più, al rovescio, ΠΟΤ “Ποταμός” – rarità: R4
  • ΠΛΟΜΑΡΙΟΝ più due contromarche dello stesso villaggio
  • ΠΟΡ “ΠΟΡΟΣ” su 10 para egiziani
  • ΠΟΡ “ΠΟΡΟΣ” più, al rovescio, due contromarche di Pilmar/Mitilene su 20 para – rarità: R2
  • ΠΠ 1881 “Ποταμός Πλωμαρίου” su 20 para 1255- rarità: R3
  • ΠTΡ “ΠΕΤΡΑ” su 20 para – rarità: R2
  • ΠΟ/Τ “ΠΟΤΑΜΟΣ” più, al rovescio, ΔΠ e Π (villaggio di Plomarion)
  • Σ “ΣIΓΓPION” su 20 para 1255- rarità: R3
  • ΣX/AΓ 81 “Σκαλοχώριον Αγιος Γεώργιος” su 20 para egiziani
  • ΣX 1881 “Σκαλοχώριον Αγιος Γεώργιος” su 20 para 1277 – rarità: R3
  • T “TAΞIAPXHΣ MANΔAMANΔA” su 5 para ottomani – rarità: R3
  • ΤΕΛ “Τελωνία” su 5 para – rarità: R3
  • Τ/ΠΡ “ΠΕΤΡΑ” su 20 para – rarità: R2
  • ..

    Isola di Rodi

  • Α “Ανεμωτιά” su 2 lepta greci
  • A+M “Αρχάγγελος Μιχαήλ” su 5 para 1277
  • ΚΘΣ “Κοίμησις Θεοτόκου Σαλακου” più altri simboli al rovescio su 5 para – rarità: R4
  • Π su 5 para – rarità: R3
  • ..

    Isola di Symi

  • ΓΣ “ΓΙΑΛΟΣ ΣΥΜΗΣ” riscontrabile su 5 para 1277, 1293 ed egiziani
  • ..

    Isola di Thasos

  • 1ΑΓΝ8/9ΛΘ8 “Aγιος Νικόλαος Λεμεσός Θάσου 1898” su 10 para – rarità: R4
  • ΑΓ/ΠΡ “Αγία Παρασκευή Θεολόγος” su 20 para 1277
  • Α+Δ “’γιος Δημήτριος Θεολόγος” su 40 para – rarità: R4
  • AΘ/XK “AΠΟΣ AΘANAΣIOΣ Xωριού Kάστρου” – rarità: R3
  • EB/KΘ “Eκκλησία Boυργάρου Koίμησις Θεοτόκου”, con due dimensioni differenti (per adattarle ai 20 e ai 40 para) – rarità: R3
  • KAA 1884 “KAZABHTH Αγιοι Απόστολοι” su 20 para – rarità: R
  • KAΛΛIPAXH – rarità: R3
  • KΘ/EB “Koίμησις Θεοτόκου Eκκλησία Boυργάρου” – rarità: R4
  • ΠANAΓIA ΘAΣΩ 1893 su 40 para – rarità: R2
  • Μ+ “ΜΑΡΙΕΣ”
  • ΣΧΓ “Σωτήρος Γέννηση Χριστού” più, al rovescio, ΑΔ/XK “Aγιος Δημήτριος Χωριού Κακηράχης” su 40 para – rarità: R4
  • ..

    Isole del Dodecaneso

  • Due croci
  • Tre contromarche: Π, E, A – rarità: R2
  • ..

    Macedonia

  • Due croci
  • b, π, ΑΠ – rarità: R2
  • ΝΣ “Νιγρίτα Σερρών” su 5 para – rarità: R3
  • ..

    Tracia

  • Due croci
  • Tre simbli sconosciuti
  • λc – rarità: R2
  • ..

    Macedonia o Tracia (attribuzione incerta)

  • B riscontrabile su 10 para 1223 e 1255
  • N riscontrabile su 5 para 1277, 20 para 1223 e 20 para 1255
  • Ξ su 10 para 1223 – rarità: R2
  • O su 10 para 1293 – rarità: R4
  • ..

    Monete contromarcate in più luoghi

  • ΑΕ “Αγία Ελεούσα” (Isola di Rodi) più Σ “Σίγγριον” (isola di Lesbo) sulla stesso lato di un 5 para – rarità: R4
  • KAA 1884 “ΚΑΖΑΒΗΤΗ Αγιοι Απόστολοι” (isola di Thasos) più ΤΞΧ “Ταξιάρχης Μανταμάδος” (isola di Lesbo) – rarità: R4
  • KΘ/EB “Koίμησις Θεοτόκου Eκκλησία Boυργάρου” (isola di Thasos) più numero 3 (isola di Lesbo) – rarità: R4
  • ΠΛA “Πλαγιά” (isola di Lesbo) più Π “Πλωμάριον” e “Βουργαρο” (isola di Thasos) – rarità: R4
  • ..

    Cliccate sulla foto per ingrandirla

    Isola di Lesbo, numero 3 su 40 para 1255 – rarità: R2

    Precedente Analisi metallurgica dei cash imperiali cinesi Successivo Zecca di Chongqing (Sichuan, Cina)

    Un commento su “Le contromarche greche sulle monete ottomane

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.