Vaticano, 100 euro in oro per San Luca

Luca evangelista (10-93 d.C.) è venerato come santo da tutte le Chiese cristiane che ne ammettono il culto; egli è tradizionalmente indicato come autore del Vangelo secondo Luca e degli Atti degli Apostoli, ovvero del terzo e del quinto libro del Nuovo Testamento.
Il suo simbolo è il toro. Questa attribuzione ha diverse interpretazioni e tradizioni; secondo San Girolamo e il vescovo Vittorino si deve al fatto che Luca nel suo Vangelo introduce come primo personaggio Zaccaria, il padre di Giovanni Battista. Infatti costui, essendo sacerdote del tempio, offriva tori in sacrificio.
Per i cattolici Luca è il santo patrono degli artisti e dei medici; viene festeggiato il 18 ottobre. San Luca fu il primo a dipingere raffigurazioni di Maria, di San Pietro e di San Paolo; nel mondo esistono diverse opere a lui attribuite. San Luca è il patrono di sette comuni italiani: Capena (RM), Castel Goffredo (MN), Impruneta (FI), Motta d’Affermo (ME), Praiano (SA), San Luca (RC) e Casalino di Casalfiumanese (BO).

Il 2 giugno 2016 il Vaticano ha dedicato a San Luca una moneta da 100 euro in oro 917. La moneta pesa 30 grammi ed ha un diametro di 35 millimetri; è stata disegnata da Patrizio Daniele e incisa da Maria Carmela Colaneri. Sono stati emessi 799 esemplari, ognuno dei quali ha un prezzo di emissione di 1.750 euro. La moneta fa parte della serie “Gli evangelisti”.

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

vaticano_2016_luca

Precedente Francia, 2 euro commemorativo 2017 per la ricerca sul cancro al seno Successivo San Marino, programma numismatico 2017