Slovacchia, 20 euro 2016 per Banská Bystrica

Banská Bystrica è una città slovacca, situata sulle rive del fiume Hron e ai piedi della catena dei Bassi Tatra e dei monti metalliferi slovacchi.
Nel XIII secolo furono scoperti dei giacimenti d’argento e di rame, richiamando manodopera tedesca dalla Turingia e dalla Stiria e svolgendo un ruolo decisivo nella concessione dei diritti di città nel 1255 da parte del sovrano ungherese Béla IV. L’insediamento fiorì per non più di tre secoli, finché le miniere furono davvero redditizie; poi ebbe inizio il declino. Ma nel XIX secolo la nascente coscienza nazionale slovacca iniziò a fermare la decadenza, anche con la fondazione in città (nel 1850) di una scuola superiore che garantisse l’integrità linguistica. Il 29 agosto 1944 a Banská Bystrica fu proclamata l’insurrezione nazionale slovacca contro l’occupante tedesco; la rivolta non fu sostenuta dall’Unione Sovietica e fu soffocata entro la fine di ottobre dello stesso anno dall’esercito nazista. Le industrie che oggi sorgono a Banská Bystrica (lavorazione del legno, cementifici, tessiture) sono frutto di una ripresa relativamente recente, favorita dal passato regime.

Nel marzo 2016 la Slovacchia dedicherà a Banská Bystrica una moneta da 20 euro in argento 925. La moneta pesa 33,63 grammi ed ha un diametro di 40 millimetri; la tiratura è di 2.700 esemplari, ognuno dei quali ha un prezzo di emissione di 42,95 euro.
La moneta è stata disegnata da Michael Gavula e raffigura alcuni dei principali monumenti della città: il castello, la chiesa dell’Assunzione della Vergine Maria, la Torre dell’Orologio (1567) e la chiesa di San Francesco Saverio (1703).

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

slovacchia_2016_banska_b

Precedente Malta, serie divisionale FDC 2015 Successivo Malta, 5 euro 2015 per Giovanni Paolo II