Individuare il dritto e il rovescio di una moneta

Qualcuno è arrivato su questo sito cercando su Google quale faccia di una moneta sia da definire dritto e quale rovescio.
La risposta è semplice: il dritto è la faccia della moneta su cui è riportata l’autorità emittente (repubblica, re, principe, …), l’altra è il rovescio. Semplice, dunque, ma possono esserci monete problematiche. Un esempio classico: nel 1486, durante la rivolta dei baroni,  L’Aquila si ribellò contro re Ferdinando I di Napoli e si pose sotto la protezione con Innocenzo VIII. Durante questo periodo la zecca aquilana coniò un cavallo riportante su una faccia le chiavi decussate e la legenda INNOCENTIVS PP VIII, sull’altra un’aquila e la legenda AQVILANA LIBERTAS. Chi è l’autorità emittente ? E quindi, qual’è il dritto ?

Cliccate sull’immagine per ingrandirla

Foto tratta dal sito numismaticaranieri.it
Precedente 2 euro per i 150 anni dell'unità d'Italia Successivo Belgio: 2 euro commemorativo 2011

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.